L’undicesima giornata della Serie A2 si chiude questa sera con il derby tra la Fortitudo di Martino e la Baltur Cento guidata da coach Bernedetto. Bologna dovrà ripartire da subito per cancellare la sconfitta (prima stagionale) in trasferta a Piacenza contro la Bakery e per riprendere il comando della classifica, visto che Treviso, stravincendo contro Forlì per 84-52, ha agganciato in vetta i bianco blu. Voglia di riscatto anche per Cento, battuta in casa da Montegranaro per 63-70 in una partita dove non sono bastati i 27 punti di James White, pericolo numero uno della Baltur. Si parte con Hasbrouck, Pini, Fantinelli, Rosselli e Leunen.

Alla tripla iniziale di White rispondono Pini dalla lunetta e Rosselli in contropiede, la palla gira molto bene e si trovano facilmente i buchi per colpire. Leunen sforna un paio di assist al bacio che spezzano la difesa di Cento, dall’altra parte White continua il suo monologo tenendo in piedi i suoi e non facendo allungare la effe. Altro giro e altra tripla insensata di Mays che trova il fondo della retina, con Cinciarini che alza le mani per la seconda volta di seguito, Venuto risponde in transizione e Cincia si fa perdonare l’errore dall’arco prendendo uno sfondamento da Mays che si siede in panchina con 3 falli in appena 9′ di gioco. Benevelli riporta avanti l’aquila da tre, l’ultimo tiro del quarto non entra e al 10′ il punteggio recita 22-19 in favore di Bologna.

Hasbrouck riapre le danze e Benevelli allunga sul +9, primo vantaggio importante dei bianco blu che però trova vita breve, perchè in un amen il doppio colpo Gasperin-Fioravanti riporta la situazione in parità, costringendo Martino al timeout per fermare la pericolosa inerzia centese. Strappo convincente al rientro dal timeout con Leunen che dopo aver recuperato concretizza il +6 e il conseguente +8 dalla lunetta due azioni dopo, poi la doppia cifra con la tripla di Hasbrouck che dà quell’aria di sicurezza che serve come il pane. Cento costruisce poco e perde svariati palloni, White si innervosisce per un mancato fischio e prende tecnico e beccate dal pubblico nel momento peggiore della Baltur, con Bologna che gestisce senza grosse difficoltà il vantaggio acquisito fino al +14 dell’intervallo, 49-35.

Si continua con la stessa inerzia del secondo quarto, Bologna comanda sulla riga del ventello e Cento non riesce a tornare in partita, visto che a ogni errore bianco blu corrisponde un errore della Baltur, in un momento condito da tante palle perse e tanti errori al tiro. Il minimo svantaggio è di 17 lunghezze, la effe segna l’indispensabile e Cento rimane aggrappata come può: chiude il quarto la tripla di Mays, 70-53 al 30′.

Mays cerca di ridare speranza ai suoi con un paio di giocate efficaci, Bologna risponde ad ogni riavvicinamento di Cento che si ferma a -13 di divario per poi aumentare di nuovo e tornare al solito ventello inoltrato a metà quarto, Leunen chiude la sua straordinaria partita a un assist dalla tripla doppia per far spazio alla gioventù e Venuto mostra il basket spettacolo servendo Pini che deve solo appoggiare al vetro. Ba posterizza Pini, inizia la festa sugli spalti e con la mancata schiacciata di Simon allo scadere si chiude una partita già scritta dopo due quarti: la Fortitudo torna al successo stravincendo per 93-76.

L’aquila riprende il comando della classifica con una performance da grande squadra, inizio di studio per poi incrementare dal secondo quarto inoltrato e gestire il vantaggio senza particolari patemi per tutto il resto dell’incontro. Splendidi Leunen e Benevelli, Pini best scorer con 22 punti e doppia cifra anche per Cinciarini e Rosselli, dall’altra parte si salvano solamente Mays, White e Chiumenti, unici elementi di spicco in una squadra con solo 6 giocatori a referto per punti segnati. Prossima sfida a Ferrara contro la Bondi domenica 16 dicembre ore 18:00.

Tabellini:

FORTITUDO BOLOGNA – CENTO 93-76

FORTITUDO: Sgorbati, Cinciarini 15, Mancinelli, Franco, Benevelli 18, Leunen 13, Simon, Venuto 5, Rosselli 10, Fantinelli 1, Pini 22, Hasbrouck 9. All. Martino.

Tiri da 2 punti (22/41), 3 punti (9/21), liberi (22/29).

CENTO: Ba 4, Mays 19, Fioravanti 6, Chiumenti 17, Reati, Pasqualin, Invidia, Gasparin 9, Moreno, Manzi, White 21. All. Bernedetto.

Tiri da 2 punti (16/38), 3 punti (9/24), liberi (17/22).

Luca Tassinari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categoria

Fortitudo, Serie A2

Tag

, , ,