(fonte foto: Fortitudo Pallacanestro Bologna 103)

La corsa verso l’imbattibilità prosegue a Piacenza, dove la Fortitudo affronterà l’Assigeco, ferma a 4 punti in classifica. I padroni di casa cercano il riscatto dopo la sconfitta nella scorsa giornata contro Udine per 65-73, mentre Bologna ha battuto in rimonta Mantova nell’ultimo quarto con un parziale decisivo di 28-12 grazie ad un sontuoso Cinciarini. La effe parte con Hasbrouck, Pini, Fantinelli, Rosselli e Leunen.

Primo vantaggio centrato grazie alla tripla inventata da Hasbrouck, Pini si siede in panchina dopo solo un minuto e mezzo con due falli evitabili e Piacenza scappa sul 7-3. Al 5-0 piacentino Hasbrouck e Rosselli rispondono con altrettanto parziale, Formenti si alza da 3 e firma il +4 Assigeco, con Martino che chiama subito timeout per fermare l’inerzia. Mancinelli entra e recupera subito palla, Rosselli rialimenta lo score bolognese ma Piacenza difende bene e recupera diversi palloni che le consentono di allungare il vantaggio fino al +8 grazie ai liberi di Sabatini, che nell’ultimo possesso cicca la tripla: al 10′ è +6 Piacenza sul 20-14.

Leunen centra il pareggio con un 6-0 personale, Mancinelli si aggiunge alla festa con una tripla e con un gancio dei suoi e Bologna torna in vantaggio sul 20-25. Fantinelli stoppa Sabatini, contropiede effe e altra tripla di Cinciarini, che incrementa un terrificante break di 16-0 in 6 minuti di gara. Valzer di triple in quel di Piacenza, ad una nuova di Cinciarini risponde Sabatini, altra palla persa dell’aquila e Assigeco che torna a -4, che diventano due con i liberi di Vangelov. Il sorpasso piacentino non si fa attendere, Sabatini serve Murry che in totale libertà cesta e sigla il 32-31 a 3′ 45” dall’intervallo. Rosselli centra un 4-0 personale, sulla sirena segna Ihedioha e al 20′ Piacenza rimane in vantaggio per 40-39.

Hasbrouck rimette ossigeno tra le triple di Odige e Formenti, Sabatini controbatte nuovamente e Piacenza torna a +5. Bologna non capitalizza in attacco e buca in difesa, permettendo tiri facili all’Assigeco che ringrazia e vola a +9 col gancio di Vangelov, prima di trovare la doppia cifra un’azione dopo con Ogide. Rosselli accende una scintilla, Hasbrouck riceve in contropiede e firma il -3, Cinciarini due azioni dopo riduce a -1 su ennesima intuizione difensiva di Leunen, che ha scippato in maniera molto intelligente. Il fallo tattico a 6 secondi dalla fine del quarto non viene speso, per fortuna Formenti sbaglia e il risultato al 30′ resta fermo sul 58-57.

Fantinelli dalla lunetta ristabilisce il vantaggio bianco blu, Rosselli di puro talento firma il 18esimo personale prima e tocca il ventello con due liberi poi, consentendo alla Fortitudo di tornare in vantaggio di 4 lunghezze, con Piacenza che non molla e rimane aggrappata al match. Errori dall’arco da una parte e dall’altra, Leunen capitalizza da tre e il tandem Rosselli-Cinciarini fa esplodere panchina e tifosi con, rispettivamente, un fondamentale recupero e una preziosissima tripla, quella del +8 a 4′ dalla fine. Il 20 bianco blu continua a sfornare basket, altro gioco importante che condanna una stanca Piacenza a -10. Non è mai finita nel basket, Murry prima da tre e poi da due in contropiede riporta in discussione il match, Hasbrouck fa 1/2 dalla lunetta ma Ihedioha perde il rimbalzo e le speranze dell’Assigeco crollano, con la Fortitudo che vince e fa 7 su 7, 73-79 il risultato finale.

Alla fine arriva anche la settima vittoria consecutiva per i ragazzi di Antimo Martino, che hanno saputo reagire più che positivamente agli affondi piacentini, con un quarto quarto decisivo e uno spirito di squadra immenso. Seppur con qualche problema difensivo e alcune palle perse banalmente, l’aquila ha acceso la fiamma nel momento migliore dell’Assigeco, che fino al termine del match non ha mollato il colpo, e ha ceduto a solo un’azione dalla fine, visto anche il comeback nell’ultimo minuto di gioco, dal -10 al -4. Sugli scudi le prestazioni di Cinciarini, Pini e di uno straordinario Rosselli, trascinatore assoluto dei bianco blu. Continua la marcia solitaria in classifica, aspettando il big match di domenica prossima, al PalaSavelli di Porto San Giorgio contro l’altra forza del girone Montegranaro, ore 18:00.

Tabellini:

ASSIGECO PIACENZA – FORTITUDO 73-79

PIACENZA: Ogide 18, Sabatini 15, Murry 12, Formenti 12, Ihedioha 10, Vangelov 4, Antelli 2, Piccoli, Turini, Graziani, Diouf. All. Ceccarelli.

Tiri da due (16/27), tiri da tre (11/25), tiri liberi (8/16).

FORTITUDO: Cinciarini 17, Mancinelli 9, Rosselli 23, Venuto, Benevelli 2, Leunen 11, Hasbrouck 12, Franco, Pini 3, Fantinelli 2, Sgorbati, Prunotto. All. Martino.

Tiri da due (16/38), tiri da tre (10/24), tiri liberi (17/21).

Luca Tassinari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categoria

Fortitudo, Serie A2

Tag

, , ,