(fonte foto: Fortitudo Pallacanestro Bologna 103)

Il lunch match della terza giornata offre una portata di rilievo molto stretta alla categoria: si affrontano un’altra volta due rivali storiche come Treviso e la Fortitudo. La De Longhi è reduce dalla vittoria in trasferta a Piacenza per 92-79, i bianco blu si sono imposti in casa contro Imola senza molte difficoltà. Scontro al vertice che sarà sicuramente pieno di emozioni ed intensità, da considerarsi in minima parte già decisivo per l’economia finale del campionato dove, a pari punti, conteranno gli scontri diretti. Mancinelli torna in roster ma difficilmente giocherà, pienamente recuperato Hasbrouck. Si parte con Fantinelli, Hasbrouck, Leunen, Pini e Rosselli.

Comanda Treviso con la effe che insegue e colpisce spesso da sotto sfruttando i buchi dei trevigiani. Primo allungo De Longhi con i due liberi di Lombardi e la tripla di Burnett, risponde l’ex Fantinelli con un break personale di 5 punti, tripla e recupero con schiacciata. Il primo sorpasso bolognese arriva con il contropiede di Hasbrouck, si segna poco da entrambe le parti e il segnapunti si muove solo grazie alle gite in lunetta, Antonutti dall’arco concretizza l’ultimo possesso e al 10′ De Longhi avanti 23-20.

Imbrò esce a ricciolo e segna, rispondono immediatamente Fantinelli prima e Rosselli poi con un gran stepback. Si prosegue con due minuti di totale confusione in cui si sbagliano cose semplici e si buttano possessi importanti, Leunen cesta allo scadere e Cinciarini sbaglia la tripla del sorpasso, mentre i numerosi errori bolognesi permettono a Burnett di allungare dall’arco e firmare il nuovo +6 trevigiano. Tecnico a Martino per proteste, Treviso non ne approfitta e Hasbrouck segna dall’angolo siglando il primo sorpasso di Bologna (39-37), prima che Imbrò risponda in allontanamento in chiusura di quarto: 39 pari al 20′.

Piccolo stiramento per Fantinelli che resta in panchina, Hasbrouck approfitta alla grande di un rimbalzo lungo per far tornare avanti i suoi da tre, squadre molto lunghe e azioni corte ma efficaci, tecnico a Wayns sfruttato alla perfezione sempre da Kenny Hasbrouck che cesta ancora e allunga a +6. Palle perse da entrambe le parti per meriti difensivi, Benevelli riapre lo score bianco blu prima da tre e poi in tap-in, Treviso sbaglia molto da sotto ma ogni volta che si affida a Tessitori trova sicurezza. Rosselli trova una tripla fondamentale, Bologna vola sul +8 ma di nuovo Imbrò cancella tutto, ancora in allontanamento, ancora a fine quarto: al 30′ +6 effe sul 58-64.

Cinciarini riapre le danze dall’arco con una doppia tripla che porta l’aquila avanti di 12 per la prima volta nel match, risponde subito Tessitori che con Imbrò riporta a contatto la De Longhi a -6. Giro palla magnifico per l’ennesima tripla di Hasbrouck, si sprecano palle preziose consentendo a Treviso di non affondare e tornare in partita con Alviti. Azione da manuale tra Rosselli e Pini, che nella difesa successiva commette il fatale quinto fallo e si va ad accomodare in panchina, Leunen in lunetta dà respiro ai suoi e Hasbrouck segna da 9 metri totalmente fuori ritmo, facendo volare l’aquila nuovamente a +9, con i trevigiani che sembrano alzare bandiera bianca. I 4 liberi di fila di Leunen e il recupero di Hasbrouck sono il ko decisivo: la effe sbanca Treviso 75-86.

Grande, grandissima prova di forza da parte dei ragazzi di Martino che, in tutte le difficoltà che si sono presentate, hanno reagito in maniera più che positiva, portando a casa una partita importantissima e volando al primo posto in classifica. Ottima prova da parte di tutta la squadra,  meriti speciali per un infuocato Kenny Hasbrouck, che ha ingranato la marcia col passare dei minuti per esplodere nella seconda parte del match, chiudendo con 22 punti e un 5/7 da tre che promette benissimo. Effe solitaria in vetta alla classifica aspettando le altre, impegnata mercoledì sera nel turno infrasettimanale contro Udine alle 20:30.

Tabellini:

DE LONGHI TREVISO – FORTITUDO BOLOGNA 75-86

DE LONGHI: Epifani, Alviti 6, Imbrò 14, Tessitori 24, Chillo, Uglietti 2, Lombardi 8, Burnett 15, Barbante, Antonutti 3, Sarto, Wayns 3. All. Menetti.

Tiri da 2 punti (19/31), 3 punti (9/29), liberi (10/12).

FORTITUDO: Leunen 18, Sgorbati 1, Benevelli 5, Rosselli 15, Cinciarini 11, Pini 2, Franco, Mancinelli, Hasbrouck 22, Venuto, Fantinelli 12. All. Martino.

Tiri da 2 punti (16/29), 3 punti (11/19), liberi (21/24).

Luca Tassinari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categoria

Fortitudo, Serie A2

Tag

, , ,