Nella 30ª e ultima giornata della stagione regolare, Venezia batte Milano e si prende il primo posto. Resta fuori dai playoff la Virtus Bologna, battuta a Reggio Emilia. Retrocede Capo d’Orlando.

Per i bolognesi sembra un film già visto ma con un epilogo diverso: due anni fa la vittoria di Cremona e la sconfitta con Reggio portò la Virtus a retrocedere e a salvarsi fu Pesaro. Quest’anno invece, la vittoria dei Lombardi li ha permesso di accedere ai playoff grazie anche alla sconfitta bianconera con la Grissin Bon e ancora una volta, a salvarsi è stata Pesaro.

Soffermiamoci quindi nel match che ha visto giocarsi il derby dell’Emilia. Il protagonista della partita è stato Jalen Reynolds con i suoi 36 punti, 10 rimbalzi e soprattutto con percentuali al tiro veramente eccezionali (12/13 da 2 e 12/12 ai liberi). Per i bolognesi invece ottima la partita di Lafayette (32 punti con 8/13 da 3) e buona, ma altalenante, quella di Alessandro Gentile (20). Reggio parte fortissimo trascinata dal loro centro americano che realizza 10 punti nel primo quarto, senza errori dal campo. La Grissin Bon dopo 10 minuti è avanti 25-15 e il vantaggio sembra destinato ad aumentare visto una Virtus che appare poco concentrata e impaurita. Dopo essere sprofondata a -19 (46-27 al 17’) la reazione della Segafredo è tutta sulle spalle di Aradori e Alessandro Gentile che però non riescono ad invertire l’inerzia. All’intervallo Reggio resta comodamente in vantaggio (50-31) con un Jalen Reynolds perfetto: 20 punti con 7/7 da 2 e 6/6 ai liberi.

La paura di perdere i playoff è tanta e alla le Vnere iniziano il terzo periodo con un altro spirito e realizzano un parziale di 20-6 che vede come protagonisti le bombe di Lafayette e le incursioni di Alessandro Gentile (56-51 al 26’). La reazione di Reggio non si fa però attendere e il canestro di Reynolds sulla sirena del terzo quarto porta la squadra di Menetti avanti di 14 (77-63). Bologna continua ad andare da Lafayette che segna la settima tripla della serata (89-80 al 35’), ma i canestri di Markoishvili e White (95-84 al 39’) portano Reggio alla vittoria e portano i titoli di coda alla stagione bianconera.

In ambito societario da sottolineare come il nuovo amministratore delegato della Virtus sarà Alessandro Dalla Salda, uscente proprio da Reggio Emilia.

Lorenzo Bencivenga

Pubblicato da tirodatre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...