Per blindare definitivamente il secondo posto serve una vittoria alla Fortitudo, che incontra un’ancora non matematicamente salva Piacenza, in questo momento a 22 punti e a -4 da Bergamo, che è impegnata in trasferta a Ravenna contro l’OraSì. Bologna viene dalla problematica vittoria esterna contro Roseto, nella quale il troppo rilassamento dei ragazzi di Pozzecco aveva favorito il ritorno in quinta degli abruzzesi, penalizzati dall’ultimo errore di Carlino da tre sulla sirena. Si cerca una rinnovata tranquillità sfruttando il duro lavoro fatto in settimana e del quale il Poz si ritiene più che soddisfatto. Dall’altra parte Piacenza cerca riscatto dopo la sconfitta interna contro Trieste, maturata nei minuti finali. Si parte con Okereafor, Gandini, Cinciarini, Rosselli e Mancinelli.

Sanguinetti mette la prima tripla di serata, risponde Mancinelli da sotto un’azione più tardi. Piacenza parte in quinta da subito, sfruttando l’addormentamento totale bianco blu sia in attacco che in difesa, e vola sul 2-9 in contropiede, costringendo Pozzecco al time-out. La situazione si complica ulteriormente, non calano i buchi in difesa e in attacco non vanno dentro tiri apparentemente semplici, l’Assigeco ringrazia e allunga sul +11, 2-13 a metà quarto. Il vantaggio si incrementa due minuti più tardi sul +16 grazie a una preghiera di Sanguinetti che centra il bersaglio con molta fortuna, mentre la effe torna a segnare con un timidissimo 1/2 dalla lunetta dopo 5 minuti abbondanti di totale secchezza offensiva. In questo primo quarto si parla di due realtà completamente opposte: Piacenza continua a tirare in una vasca da bagno, la effe in mezzo shot, anche se un accenno di reazione la si ha con Amici in penetrazione per il -16. Ultimo possesso gettato alle ortiche da Fultz, Sanguinetti corre e serve Oxilia che allo scadere insacca: 9-28 al 10′.

Pini prima e Rosselli poi firmano un buon break di 4-0, Mancinelli allunga a 6 e finalmente si ha di nuovo una partita. Piacenza fa molta fatica e perde due palle di fila, parziale che va sul 9-0 con la penetrazione di Rosselli ma in un amen è tutto inutile, perchè la squadra di coach Riva si risveglia e riprende le redini del match. Okereafor per la prima tripla bianco blu a metà quarto, poi il recupero dello stesso inglese e la volata in contropiede per il -8. Con Mancinelli si torna sotto di 10, Cinciarini riduce di nuovo a 8 in contropiede e Riva chiama time-out per fermare l’inerzia bianco blu. Mancinelli da tre per il -6, Sanguinetti sbaglia e negli ultimi 3” Cinciarini segna un’altra tripla, che chiude l’intervallo con la Fortitudo sotto solamente di 3 lunghezze, 39-42 al 20′.

La più che doverosa reazione del secondo quarto ha parzialmente fatto dimenticare la nullità nella prima frazione di gioco, in cui non si è vista anima viva, sia offensivamente che difensivamente. Molto aggressiva Piacenza all’inizio, festival di triple e vantaggio vicino al ventello, scarto gestito però nel peggiore dei modi, visto che le molte palle perse hanno favorito il ritorno prepotente dei bianco blu fino al -3 all’intervallo lungo.

Si rientra con i due immediati di Cinciarini, Okereafor brucia la tripla del sorpasso ma rimedia un’azione dopo con una gran giocata in sottomano. Si perde l’inerzia e Piacenza torna avanti di 7, si perdono due palle di fila con la leggerezza di Mancinelli e il non controllo di Cinciarini e l’Assigeco ringrazia tornando a +10. Antisportivo a Cinciarini, sottogamba di Rosselli per Pini e -6, che diventa -4 col contropiede di Rosselli e time-out obbligato per Riva. Stupendo no-look pass di Okereafor ancora per Pini che insacca, Cinciarini recupera e subisce l’antisportivo, andando prima a impattare e poi a siglare il primo sorpasso bianco blu a 2′ e mezzo dalla fine del quarto. Match intensissimo, ultimo possesso bianco blu con Fultz che subisce fallo e chiude il quarto con un 2/2 dalla lunetta: al 30′ avanti l’aquila 59-57.

Fultz e Amici fanno volare la effe sul +8, Piacenza inizia a calare l’intensità e Bologna ne approfitta nel migliore dei modi. Tanti errori al tiro da una parte e dall’altra, entrambe le squadre sono nel bonus e d’ora in poi ogni fallo vorrà dire lunetta, 0/2 di Mancinelli e tap-in vincente di Arledge per Piacenza, 68-64 a 3′ dalla fine. Sciocchezza colossale di Mancinelli che in contropiede schiaffeggia la palla cercando l’assist ma la perde, Pini sbaglia un rigore e Reati pareggia indisturbato. Si torna sul +4 coi liberi di Okereafor, si dorme a rimbalzo e si concedono due facili a Oxilia per il 72-70. Sanguinetti sbaglia dall’arco il sorpasso e Okereafor blinda il successo con i due liberi, chiude il match Mancinelli in contropiede: finisce 76-70.

Partita col batticuore dall’inizio alla fine, ma ormai ci si è abituati. Bene la Fortitudo che ha saputo reagire in maniera esplosiva e ha ricucito gli orrori di un primo quarto invisibile, in cui ha subito 28 punti e ne ha segnati solamente 9. Piacenza è partita in sesta ma non è riuscita a mantenere questo ritmo per tutta la durata del match, e al primo sbandamento la effe ne ha approfittato per tornare in partita. Ottimi Mancinelli e Cinciarini, 20 e 13 punti da trascinatori nella rimonta bianco blu. Bene anche Okereafor e Fultz, che pian piano si sta ritrovando e super partita di Pini, sempre al momento giusto e un fattore sotto le plance.

Vittoria soffertissima che conferma il secondo posto in classifica ma non è finita qui: Udine ha battuto Trieste dts e in caso non vincesse l’ultima, la Fortitudo avrebbe la possibilità (vincendo contro Mantova) di agguantare il primo posto all’ultima giornata di campionato.

Tabellini:

FORTITUDO – PIACENZA

Fortitudo: Cinciarini 13, Mancinelli 20, Okereafor 9, Fultz 8, Murabito, Montanari, Chillo 3, Gandini, Amici 4, Rosselli 5, Pini 14, McCamey. All. Pozzecco.

Piacenza: Guyton 8, Passera 5, Sanguinetti 9, Diouf, Formenti, Infante 3, Seye, Livelli, Arledge 12, Oxilia 16, Amoroso 6, Reati 11. All. Riva.

Luca Tassinari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categoria

Fortitudo, Serie A2

Tag

, , ,