La devastante sconfitta di Trieste a Treviso per 83-63 apre le porte per il sorpasso in classifica da parte dei bianco blu, che se supereranno Imola stasera si ritroveranno solitari al comando del girone Est. Bologna reduce da 4 vittorie consecutive, ultima l’importante prestazione in uno dei campi più difficili, ovvero quello di Verona; Imola risponde con 3 vittorie nelle ultime 4, le vittime in ordine sono Trieste, Ravenna e Orzinuovi, l’unica sconfitta è maturata in trasferta a Jesi con un passivo importante di 22 punti. Dopo l’ordinaria amministrazione, la Fortitudo parte con Italiano, Cinciarini, Fultz, Gandini e Chillo.

Imola parte molto aggressivamente in difesa e buca facilmente quella bianco blu, portandosi sul 9-2 con la tripla di Prato. In 3 minuti un nervoso Italiano commette il suo secondo fallo personale, costringendo Comuzzo al cambio con Rosselli e al timeout nell’azione successiva dell’11-4 per Imola. La difesa inizia finalmente a girare bene, si recuperano 3 palle consecutive e si torna sul -2 col libero di capitan Mancinelli. In un amen la effe ritorna di cristallo e ogni affondo imolese trova il fondo della retina, la doppi cifra arriva grazie a una tripla di Maggioli, Cinciarini riduce lo svantaggio a 9 lunghezze con l’ultimo canestro del quarto, che finisce 16-25.

Striscione commemorativo per la scomparsa del mitico Gary Baron Schull, tripla di Bell e risposta di McCamey con una pregevole entrata, sprecato però il libero aggiuntivo. Collasso Fortitudo, Imola penetra ancora troppo facilmente e Wilson schiaccia il +13, Bologna in attacco non campana nulla e l’Andrea Costa tira in una vasca da bagno, altro giro e altri 2 per Wilson, svantaggio che aumenta preoccupantemente a 16 lunghezze. Piccolo strappo di Amici, che prima serve un cioccolatino a Chillo e poi penetra prepotentemente segnando e subendo fallo. Wilson soffre Mancinelli e commette il terzo personale, la effe carica di falli Imola ma continua a sbagliare liberi fondamentali per riavvicinarsi. Si torna sul -10 con la schiacciata di Amici, Prato continua ad essere troppo libero e segna canestro su canestro, l’ultimo possesso è imolese ma Bell non riesce a trovare il cesto: all’intervallo è 38-48.

Finchè si lascia così tanto spazio ai tiratori di Imola il risultato non può essere che questo: Prato, Alviti e Bell hanno messo triple pesantissime (in questi due quarti Imola ha viaggiato con quasi il 50% da tre, 8/17) che hanno permesso alla squadra di Cavina di andare in ampio vantaggio, della Fortitudo si salvano solamente 5 minuti su 20, difesa peggio di un Emmentaler ed attacco molto confusionario, assieme ai troppi liberi sprecati (solo il 50% di successo). Ancora una volta serve una reazione più che convincente per ribaltare una partita finora insufficiente.

Mancinelli e Cinciarini riaprono le danze, i lob funzionano eccome. Fultz coi liberi del -5, altro giro e altra tripla di uno scatenato Patricio Prato, mentre Mancinelli si arrampica e trova 2 punti per nulla facili. Cinciarini sfiora Prato, tre liberi e discutibile tecnico per eccessive proteste, Rosselli in coast to coast per il nuovo -10 e Gandini per il -6 con due liberi. Fultz riporta a -3 la effe, Italiano si mette gli occhiali e pareggia il contro prima che McCamey controlli male e sprechi il sorpasso. Ultimo possesso aquila, McCamey si incarta ma tira fuori una magia assoluta da metà campo che tocca la tabella ed entra: +2 effe al 30′.

Gandini cancella Penna, magata di Amici che si infila nella difesa imolese e porta a casa un gioco da 3 punti fondamentale, +5 bianco blu. Non si segna per diverse azioni, Bologna sfiora la palla recuperata e nell’azione dopo concretizza con Pini su un ottimo no-look pass di Mancinelli, time out Cavina sul +8 Fortitudo. 0/2 di Pini, Alviti per il -4, regalo di Bologna non sfruttato da Imola e tripla di Mancinelli. Quando i giochi sembravano fatti coi liberi del capitano Alviti mette la tripla del -2, Rosselli fa 2/2, Bell con un’altra tripla e Mancinelli col libero che chiude definitivamente la partita, visto anche l’errore di Alviti all’ultimo secondo: finisce 83-81.

Reazione d’orgoglio della Fortitudo che batte un’ottima Imola, molto aggressiva in difesa e ben organizzata in attacco. Non c’è mai partita facile, e si è ormai appurato che tutto può succedere in qualsiasi momento, soprattutto se si parla della Fortitudo. Primo tempo da 5-, secondo da 8 tralasciando la possibile beffa nel finale, dove ancora una volta non si è riusciti a chiudere la partita o, se si preferisce, Imola è stata brava a prendere quelle due triple di fila che hanno allungato la partita fino ai secondi finali, aggiungendo altre emozioni ad una partita molto bella e combattuta. Convincente prestazione di tutti gli imolesi, in particolar modo meriti a Bell, Wilson, Alviti, Maggioli e ad un indemoniato Prato che, come molti altri giocatori, quando sente aria di Fortitudo si infuoca oltremodo. Sulla sponda bianco blu si ritrova sempre di più McCamey, sbavature più lievi cancellate da ottime cose, tra le quali la tripla fantascientifica del sorpasso di fine terzo quarto. Cinciarini ha tenuto su la baracca soprattutto ad inizio partita, unico pilastro di una squadra semi-fantasma per il primo quarto e mezzo e nel momento del bisogno capitan Mancinelli ha risposto ancora presente, best scorer con 21 punti.

Rimonta completata sia contro Imola sia in classifica: la Fortitudo è a +2 su Trieste e a +6 sul gruppone composto da Udine, Treviso e Montegranaro. Ci si gode la vetta preparandosi per la Coppa Italia di A2 e per la prossima partita, in trasferta contro Bergamo l’8 marzo.

Tabellini:

FORTITUDO BOLOGNA – ANDREA COSTA IMOLA

FORTITUDO: Boniciolli, Cinciarini 19, Mancinelli 21, Fultz 5, Montanari, Chillo 7, Gandini 4, Amici 10, Rosselli 4, Pini 2, Italiano 4, McCamey 7. All. Comuzzo.

IMOLA: Turrini, Bell 15, Alviti 15, Maggioli 8, Cai, Wilson 12, Gasparin 7, Prato 21, Toffali, Rossi, Penna, Simioni 3. All. Cavina.

Luca Tassinari

Pubblicato da tirodatre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...