La Fortitudo espugna Udine

Buona la prima per la Effe, chiamata subito a un impegno non facile contro un’insidiosa Udine.

Partita molto combattuta sin dai primi istanti, McCamey sforna belle cose tra punti e assist, quest’ultimi non sfruttati al meglio dai compagni, mentre Udine si tiene aggrappata con rimbalzi offensivi e liberi. Primi due punti in maglia bianco blu di Bryan dopo due falli commessi, mancato antisportivo a Pellegrino per un fallo di reazione su Cinciarini e altra penetrazione del play della effe, prima dell’ennesimo assist per Legion che segna da tre e porta l’aquila a +7. La GSA continua a giganteggiare a rimbalzo offensivo ma non concretizza, Mortellaro riporta a -5 i friulani e Montanari rispedisce al mittente con una tripla, prima che il vantaggio diventi in doppia cifra con la giocata del Mancio a fine primo quarto, Fortitudo in vantaggio 22-12.

Torna Udine a -6, antisportivo a Italiano non sfruttato da Udine che continua a sbagliare ogni tiro, mentre Cinciarini sigla il suo nono punto finora appoggiando al vetro. +8 Fortitudo a metà secondo quarto, Veideman decide di caricarsi la squadra sulle spalle e di tenere in vita una Udine che fa la voce grossa a rimbalzo ma che continua a segnare col contagocce. Distrazione Fortitudo, rotazione sbagliata, rilassamento collettivo e i friulani tornano a contatto, prima che una tripla di McCamey riporti divario tra le squadre: 41-35 al 20′.

Si riprende con l’aquila che controlla il vantaggio acquisito prima dell’intervallo, Udine prova a tornare in partita ma sbaglia azione su azione, non perfetta la effe difensivamente ma comunque efficace, meglio in attacco. Si torna sulla doppia cifra di scarto (58-47) prima che i friulani accorcino a -8 a fine terzo quarto, 60-52 al 30′.

La panchina corta inizia a farsi sentire e la stanchezza comincia a presentarsi, ma dall’altra parte fortunatamente Udine ha poco nulla se non gli stranieri, e la situazione dilaga a favore della effe, massimo vantaggio del quarto sul 72-58. Serve un miracolo ai friulani che per poco non si manifesta, 11-0 di parziale e partita che si riaccende. Per spegnerla del tutto serve un eccezionale Legion, che scaccia i fantasmi e conduce la Fortitudo alla prima vittoria stagionale: finisce 71-75.

Prova di forza della squadra allenata da coach Boniciolli che, seppur con qualche difficoltà, ha saputo reggere l’urto friulano e ha portato a casa una partita difficile su uno dei campi più complicati. Molto bene McCamey, superlativo Legion e ottima prestazione del resto della squadra, eccetto per Italiano che ha combinato più pasticci che altro, ma senza dubbio lo si può perdonare.

Tabellini:

APU UDINE-FORTITUDO CONSULTINVEST BOLOGNA 71-76.

APU UDINE: Dykes 18, Mortellaro 5, Veideman 26, Monticelli ne, Raspino 6, Nobile ne, Pinton, Ferrari 2, Chiti ne, Pellegrino 10, Benevelli, Diop 4. All. Lardo.
FORTITUDO CONSULTINVEST: P. Boniciolli ne, Cinciarini 17, Mancinelli 6, Pederzoli ne, Legion 20, Montanari 3, Murabito ne, Chillo 6, Pini 7, Italiano, McCamey 15, Bryan 2. All. Boniciolli.

Luca Tassinari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...